La Visione che ispira il progetto “La Porta del Piemonte” è la creazione di una Nuova Destinazione per il lavoro ed il tempo libero: un Polo Multifunzionale interconnesso con la comunità locale di Caselle Torinese, con Torino e con il resto del mondo tramite l’aeroporto. Un hub cui si può accedere anche a piedi, in bicicletta, usando la navetta interna oppure in treno da Torino.
Uno sviluppo di vaste dimensioni, ma umanizzato nelle proporzioni degli edifici ridimensionati a scala urbana ed interpolati da spazi verdi che attraversano l’edificato per connettersi con le coltivazioni adiacenti. Le masse arboree esistenti vengono riproposte all’interno del progetto ed utilizzate come scala dimensionale delle componenti progettuali. La scomposizione dei volumi in elementi proporzionati modulari permette una flessibilità e riconfigurabilità nel tempo nonché una suddivisione in fasi che permette la crescita graduale del polo ed una sua graduale valorizzazione. La tipologia architettonica è aperta a personalizzazioni di più progettisti nella logica di sviluppo urbano e per fasi.

Le infrastrutture, con piccole variazioni, permettono una accessibilità immediata e diversificata con una gestione efficiente dei flussi ed una valorizzazione degli spazi sia comunali che privati: la SP2 rimane a raso per dare continuità con la cittadinanza; il traffico veicolare accede dallo snodo Nord e Sud direttamente ai parcheggi; la logistica ha una sua rete dedicata di distribuzione da Nord, grazie allo spostamento della rotonda di accesso; la pista ciclabile collega Caselle direttamente con il parco; una navetta automatica collega la stazione con l’estremità del Polo Multifunzionale; un sottopasso attrezzato collega infine l’aeroporto.
Il Masterplan è pensato come progetto integrato e interdisciplinare di paesaggio, infrastrutture ed architettura; viene enfatizzato l’asse che collega il Polo Multifunzionale, il verde, la ferrovia e l’aeroporto ed il Comune di Caselle. La modularità dello sviluppo garantisce una sostenibilità economica e la crescita per fasi del complesso senza interferenze con l’esistente. Grande enfasi è riposta nei coni visivi, percepibili dalle strade interne, dal parco, dai percorsi verticali all’aperto per poter godere del panorama alpino che circonda il comparto da Sud a Nord e con la pianura che si estende a Sud-Est verso la basilica di Superga.

Grande enfasi è riposta nella sostenibilità ambientale dell’intervento, che sarà certificato LEED e prevede ampi superfici con coperture a verde e l’impiego di energie rinnovabili generate in situ (fotovoltaico, eolico, geotermico, idroelettrico).

In collaborazione con Kevin Fazakerley – Atkins Ltd. London – UK

Porta del Piemonte is a multifunctional center, close to the airport and linked to the small community of Caselle Torinese and the city of Turin. The master plan’s aim is to turn the area into an integrated and multifunctional part of the nearby landscape, infrastructure and architecture. The axis that links the hub to the railway, the airport and the small village of Caselle Torinese is emphasized by green areas. The modularity of the project ensures an economic sustainability and the possibility to be developed in different phases, without any interference with the existing environment. The prevalent function of the 150,000 square meters of the whole hub is commercial (retail park/luxury mall).  Other services and accommodation facilities will be developed in other lots.

Great importance has been given to environmental sustainability. The development will be LEED certified thanks to wide surfaces of green roofs and the use of renewable energies generated on site (photovoltaic, wind, geothermal and hydroelectric energy).

The project was developed in collaboration with Kevin Fazakerley – Atkins Ltd. London – UK

Project type
Client
  • Comune di Caselle Torinese
Location
Caselle Torinese
Dimension
m2 150000
Date
2010
Status
Competition